Raccomandazione nei confronti del Consiglio Nazionale Forense
Arona, 17 settembre 2010
 
Gli avvocati partecipanti al Simposio Giuridico Aronese sul tema Istituzioni e diritto dell'Unione Europea dopo Lisbona, ritenuto che:
  • missione dell'Avvocatura non è solo la tutela del diritto di difesa ma anche la custodia e la promozione dei diritti e delle libertà fondamentali dell'Uomo (in coerenza con la risoluzione del CCBE del 27.11.2004)
  • per questa ragione l'Avvocatura non può rimanere silente di fronte all'approvazione di norme e disposizioni che incidono, riducendole, nella sfera delle libertà fondamentali dell'essere umano quali la dignità della persona e la libertà di circolazione nell'ambito dell'Unione Euorpea

chiedono
 
che il Consiglio Nazionale Forense esprima ferma condanna di tutte le forme di compressione dei diritti e delle libertà fondamentali della persona, compresi quelli dei cittadini extracomunitari, attraverso una presa di posizione alta e forte, nel segno della funzione etica e sociale dell'Avvocatura

 

 


Unione Regione dei Consigli degli Ordini Forensi del Piemonte e della Valle d'Aosta - Torino (TO), C.so Vittorio Emanuele II. 130
Informativa sulla privacy
(c) 2011-2015 Sintresis s.r.l.